Home » Education Training teacher of LIfe WEB SITE

Education Training teacher of LIfe WEB SITE

click per l’immagine nelle dimensioni reali  corso di massaggio in amaca e trattamenti olistici il 18-19-20-21 diretto e creati dal dott. Valbonesi "antigravity” un marchio di 2000 a.c usato dagli antichi romaniTELECOMUNICAZIONI
24 novembre 2010
N. Registrazione

0001387951
Data Registrazione

13 dicembre 2010
30 novembre 2000
N. Registrazione

0000903537
Data Registrazione

07 agosto 2003

 

E IL CORSO DI YOGA WEB SITI E PRESTITI ON LINE  DI IMMAGINI E POSIZIONI VIDEO E QUANT’ ALTRO è SUL WEB PER CONDIVIDERE IN MODO SINERGICO LE AVARIE ATTIVITà:
 prossimi corsi è   della web anilisys  AGENZIA  antigravity  e prestitionline .
chiedere Rami 3294167403
potete acquistare un libro del Dott. Enrico Valbonesi alle seguenti coordinate bancarie :  libreia efesto specificando libri del autore Valbonesi .
ecco una serie di siti sul prestito di informazioni on line :

Pronti..Sospesi.Via!

Spiritual gym

 

 

Manuale 3 del

dott. Enrico Valbonesi

 

PREMESSA

 Pronti….Sospesi….Via!

 

 Chakra

Nel nostro corpo esiste una rete di arterie, vene, capillari, in cui circola il sangue; lo stesso vale per la distribuzione dell’energia.

Quando ventuno linee energetiche si incrociano nello stesso punto, questo punto viene chiamato centro energetico, o, in sanscrito, chakra.

Nel corpo umano si diffondono due tipi di energia: l’energia cosmica che scende in provenienza dall’energia solare o yang, l’equivalente del padre, il Sole, e l’energia tellurica che sale, che emana dall’energia terrestre, o yin, equivalente della madre, la Terra.

L’incontro di queste due energie, yin e yang, è creativo. Sette centri energetici sono distribuiti lungo la colonna vertebrale, dal coccige fino alla sommità del capo. Sono alimentati dalle energie cosmica e tellurica e hanno il ruolo di distribuire questa energia nell’organismo, attraverso una rete di linee chiamate meridiani.

 

Primo Chakra

Il primo centro energetico, il coccigeo, è situato a livello del coccige. E’ collegato alla sopravvivenza e riguarda i nostri bisogni di base come quello di nutrirci, di avere un riparo, di sentirci al sicuro.

Le ghiandole ad esso collegate sono le surrenali.

Le surrenali secernono diversi ormoni:

  • l’aldosterone, che presiede all’equilibrio elettrolitico
  • il cortisone, che ha un ruolo importante nel metabolismo degli zuccheri, potendo così aumentare la concentrazione di glucosio nel sangue, oltre ad agire sul processo infiammatorio riducendolo o eliminandolo del tutto
  • gli ormoni sessuali, ossia gli androgeni (maschili) e gli estrogeni (femminili)
  • l’adrenalina, chiamata anche ormone dello stress, che viene liberata per rspondere a situazioni critiche (paura, confronto, etc). Queste emozioni riguardano direttamente l’ipotalamo che esegue il suo compito aumentando il ritmo cardiaco, il tasso di glucosio nel sangue e la contrazione dei visceri. L’organismo è così pronto a compiere uno sforzo considerevole.

 

Secondo Chakra

Il secondo centro, detto sacrale o del sacro, è situato nella zona dell’osso sacro, all’altezza della vertebra corrispondente; è legato alla creazione e alla riproduzione; è il centro che dispone dell’energia più forte di tutto il corpo. E’ collegato alle ghiandole sessuali , ovaie per la dona, testicoli per l’uomo. Le ovaie producono la follicolina e il progesterone, i testicoli il testosterone. Questi ormoni influenzano la voce; infatti il sacro è collegato al centro laringeo situato, come dice il nome, all’altezza della laringe. E’ dunque frequente osservare che le persone con problemi a livello genitale hanno anche difficoltà con la voce, con le vie respiratorie e la tiroide.

I rancori, l’odio, i sensi di colpa, la gelosia, le passioni, l’orgoglio o la cupidigia che nutriamo drenano molta energia dal centro del sacro; questo colpisce le parti liquide del nostro corpo, come il sangue e la linfa, nonché  le vie respiratorie e la tiroide.

 

Terzo Chakra

Il terzo centro, il centro solare, è situato all’altezza del plesso solare, sopra all’ombelico. E’ il centro delle emozioni e dei desideri, e la ghiandola che gli corrisponde è il pancreas.

Il pancreas è una ghiandola digestiva a secrezione interna ed esterna, situata dietro allo stomaco. Secerne l’insulina o ormone antidiabetico (secrezione interna) e il succo pancreatico (secrezione esterna) destinato a favorire la digestione. Una persona che vive molte emozioni può avere difficoltà a digerire; se queste emozioni sono prolungate e se la persona vive per un lungo periodo una fase di tristezza, questo può provocare l’ipoglicemia e, in forma più grave, il diabete.

Spesso la “malattia dello zucchero” (ipoglicemia o diabete) viene associata a una mancanza di gioia. La tristezza può provenire da una svalutazione della persona, che non si sente all’altezza, da paure profonde, sensi di colpa, oppure da situazioni che non accettiamo e vediamo senza vie d’uscita.

Troppe emozioni richiedono grande energia al plesso solare e in tal modo influiscono sull’apparato digerente, circolatorio e cardiaco, oltre che sul sistema nervoso perché questi centri sono correlati.

 

Quarto Chakra

Il quarto centro, il centro cardiaco, è situato all’altezza del cuore; è connesso all’amore. La ghiandola che gli corrisponde è il Timo, incaricata della difesa dell’organismo. Il timo è attivo nel bambino poi, verso i quindici anni, viene sostituito nelle sue funzioni dalla catena dei gangli linfatici. Il centro cardiaco è collegato al sistema circolatorio: si tratta della circolazione della vita.

Una ricerca recente sulla salute fisica e sul benessere psicologico ha dimostrato senza ombra di dubbio che le persone felici godono di una migliore salute ; si è anche constatato che l’AIDS, sindrome da immunodeficienza acquisita, non colpisce le persone felici di vivere.

L’amore e la gioia di vivere sono in diretto collegamento con la nostra immunità. E’ dunque di primaria importanza alimentare l’amore per se stessi in primo luogo, e poi l’amore per gli altri. Come diceva Gesù : “ama il prossimo tuo come te stesso”.

 

Quinto Chakra

Il quinto centro, il centro laringeo, è la sede della creatività e della verità, ed è situato, come dice il nome, all’altezza della laringe; è connesso alla ghiandola della tiroide.

La tiroide svolge un ruolo importante nella crescita e nel metabolismo in generale, producendo un ormone che si chiama tiroxina. I disturbi alla tiroide possono essere collegati a un problema al centro del sacro ( abuso sessuale, odio rancore, etc).

La difficoltà di esprimersi oppure l’impiego insufficiente della propria creativita, possono anch’essi generare problemi con la voce e le vie respiratorie. Più i miei centri sono in armonia, più ho energia per creare e, soprattutto, cosa importantissima, divento il creatore della mia vita.

 

Sesto Chakra

Il sesto centro, il centro frontale, quello del pensiero, dell’intuizione, della preveggenza, è situato fra i due occhi. E’ detto anche terzo occhio. La ghiandola che gli è collegata è l’ipofisi, detta anche ghiandola pituitaria o ghiandola-maestra, perché presiede a tutte le altre ghiandole.

L’ipofisi secerne diversi ormoni: l’ormone antidiuretico che favorisce la ritenzione idrica nell’organismo; il tireotropo che dirige il funzionamento della tiroide; i gonadotropi a cui si devono la maturazione del follicolo ovarico e il funzionamento dei testicoli; e l’ACTH che regola il funzionamento della corteccia surrenale. Inoltre, essendo in collegamento con il cervello, l’ipofisi svolge un ruolo rilevante nel sistema nervoso.

E’ facile cogliere l’importanza dell’ipofisi: ha il compito di captare l’ossigeno e la forza vitale, prana, contenuti nell’aria che respiriamo, e distribuirli a tutte le cellule del corpo.

Il centro frontale è in diretta correlazione con i centri cardiaco e solare, sicchè più acquietiamo il centro frontale con respirazioni profonde e senza sforzo, o con la meditazione, e più acquietiamo i centri cardiaco e solere e , di conseguenza, meglio governiamo le nostre emozioni.

Vivere molte emozioni intacca il centro cardiaco e frontale e quindi cuore e sistema nervoso. I problemi legati all’ipofisi provengono spesso da uno squilibrio di pensiero.

Più il centro frontale è attivo, più siamo aperti alla nostra intuizione, e maggiore è il nostro potere sugli eventi della nostra vita.

 

Settimo Chakra

Il settimo centro (settimo cielo), il centro coronale, è situato sulla sommità del capo ed è collegato alla ghiandola pineale; il centro coronale corrisponde a quella parte della testa che, nel bambino piccolo, chiamiamo fontanella.

La ghiandola pineale è poco nota in medicina allopatica, ma è precisamente quella che ci collega al nostro corpo spirituale. L’alone che vediamo rappresentato intorno alla testa dei santi indica giustappunto l’energia di questo centro.

La meditazione e il servizio reso agli altri aumentano l’attività di questo centro energetico.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*